Concetti Generali di Detonazione

La detonazione è un “fenomeno chimico-fisico” costituito da un’esplosione a velocità supersonica che genera un’onda d’urto, dove il materiale gassoso è in espansione ad alta temperatura, altissima pressione e densità pressoché costante. Nella detonazione, infatti, la densità dei gas combusti aumenta rispetto a quella della miscela fresca, mentre si verifica un rallentamento di questi ultimi rispetto alla velocità di fiamma, che è fortemente supersonica. I gas combusti seguono dunque l’onda di detonazione ma la vedono allontanarsi. Le detonazioni sono prodotte dagli esplosivi, dalle armi nucleari, ecc. È importante sapere che può detonare qualsiasi materiale infiammabile disperso in ambiente. La detonazione è una conseguenza delle condizioni al contorno del sistema. È molto raro tuttavia che una sostanza infiammabile detoni: una delle condizioni essenziali per la detonazione è la presenza di un corpo assimilabile ad un corpo cilindrico stretto e lungo.

Una miscela infiammabile in ambiente non si troverà quasi mai in queste condizioni.
Gli incidenti domestici prodotti da metano sono tutte deflagrazioni, cioè fenomeni che comportano un modesto aumento di pressione.
L’aumento di pressione relativo ad una detonazione è attorno alle 20 volte la pressione iniziale, mentre un fenomeno di deflagrazione in ambiente aperto produce aumenti di pressione trascurabili.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.